Impara a vendere dai tuoi concorrenti

Vendere è un’arte, sia nel mondo “fisico” che in quello “virtuale”. Come ogni arte c’è chi ne è padrone fin da subito (il cosiddetto “talento naturale”) mentre altri si devono impegnare di più.

Diventare bravi venditori è possibile, applicandosi e perseverando.

Oggi ti insegno un trucco utile in ogni campo dove c’è una vendita.

Per imparare a vendere affidati a chi ha più esperienza, in questo caso i top-seller o le piattaforme e-commerce top (ogni campo ha almeno un negozio super quotato per la vendita, es. abbigliamento -> Zalando, elettronica -> Amazon, cosmetici -> bottega-verde, ecc ecc).

Queste piattaforme che sono già a regime ti possono fornire informazioni di alto valore gratuitamente. Si possono capire quali sono le pratiche standard e le funzionalità comuni che devi tenere in conto per la realizzazione del tuo e-commerce, o per il miglioramento di esso.
Ma non solo, potrai avere spunti di carattere commerciale e comunicativo (esempio: le modalità di offerta, la strategia per la raccolta dei dati degli utenti, ecc).

Come poter imparare dagli altri?

La cosa più importante è immedesimarsi nei clienti per vivere l’esperienza che si ha nel tuo e-commerce/piattaforma, o diventare cliente degli altri per scoprire i punti forti e i punti deboli.
Definisci un budget di spesa e prova a fare un acquisto presso un altro negozio top per vedere tutti i loro meccanismi e usa questa esperienza per la tua crescita professionale.

Nella pratica…

Deciso un budget da spendere vai nel sito del tuo “competitor”, osserva tutti i passaggi che devi fare per sfogliare il catalogo, trovare un prodotto, guarda se ti propongono la “fidelizzazione” (ovvero ti richiedono nome ed email per un contatto futuro), come te lo chiedono, quanti passaggi devi fare per completare un acquisto, se ci sono cose particolari che non sono comuni in un e-commerce, che tipi di pagamenti accetta, ecc ecc.

Quale deve essere lo scopo di tutto ciò?

Devi usare questa esperienza per capire cosa funziona bene negli altri e cosa no, in questo modo puoi usare il lavoro positivo degli altri a tuo favore per eliminare, modificare, aggiungere o ottimizzare servizi e/o funzionalità del tuo e-commerce. Non devi dunque fare tu da “tester”, facendo errori comuni o ricevendo esperienze negative dai tuoi utenti. Estrapolerai (non copiare!) il meglio da negozi affermati per proporlo nel tuo, adattandolo alle tue esigenze.

Queste informazioni per un sito sono molto importanti, soprattutto per i top-seller che spendono migliaia di euro per essere sempre innovativi, tu puoi scoprire tutto questo con i pochi euro del tuo acquisto.


 

Se hai dubbi sul dropshipping leggi il mio videocorso gratuito:
VideoCorso

Se hai suggerimenti lascia un commento!

Alla prossima!
Mike


 

Commenti: